Procedure

I laboratori, indipendentemente dall’età dei partecipanti e dal contenuto specifico, hanno la stessa struttura. Si distinguono cinque fasi: l’avvio, lo svolgimento, la conclusione/rilancio, la valutazione, l’arrivederci/addio. Ciascuna fase consegue obiettivi specifici e non è omessa né sottovalutata.

Fase di avvio
La fase di avvio delle attività di un laboratorio consegue i seguenti obiettivi:
(i) mette i partecipanti a proprio agio con il luogo, con le persone e con le regole;
(ii) connette il programma della giornata con quello che gli studenti sanno o andranno a imparare successivamente con i loro insegnanti, oppure con problematiche generali connesse allo sviluppo tecnologico e al progresso economico e sociale;
(iii) suscita attesa e aspettative;
(iv) fa emergere esigenze e curiosità individuali. In linea di tendenza questa fase si avvia prima dell’arrivo dei partecipanti nel Museolaboratorio, specialmente quando sono gli insegnanti accompagnatori ad introdurre l’attività del laboratorio ai propri studenti.

Fase centrale
La fase centrale del laboratorio caratterizza le singole attività in modo differente per contenuti, procedure e materiali utilizzati. Gli obiettivi generali per i partecipanti sono:
(i) produrre conoscenze specifiche di natura multidisciplinare con riferimento ad almeno un nucleo fondante di scienze o di matematica o di informatica, un nucleo fondamentale di tecnologia, un nucleo fondamentale di economia/ sociologia, un nucleo fondamentale di storia;
(ii) fare esperienze concrete di osservazione, manipolazione, descrizione, ordine, produzione;
(iii) interagire in modo efficace ed efficiente con i componenti del piccolo gruppo;
(iv) attivare relazioni con l’educatore e con l’ambiente. L’educatore non lascia indietro nessuno dei partecipanti, favorendo, specie per gli studenti più problematici, le strategie di partecipazione differenziata e anche parziale. Nessuno dei piccoli gruppi in cui si dividono i partecipanti, è escluso per problemi incontrati durante lo svolgimento delle attività.
Nel corso di questa fase, l’educatore ha sempre presente che, oltre alla classe di studenti, anche gli insegnanti partecipano all’attività. Gli obiettivi che si conseguono con gli insegnanti sono:
(i) produrre in loro le stesse conoscenze specifiche dei loro studenti, qualora già non le posseggano;
(ii) apprezzare la loro collaborazione nella conduzione dei lavori dei piccoli gruppi;
(iii) fare in modo che i docenti osservino in maniera sistematica il livello di coinvolgimento dei loro studenti e producano una valutazione della partecipazione dei singoli;
(iv) favorire in loro le connessioni tra le attività p didattica, in modo da programmare le espansioni e gli approfondimenti successivi.

Fase di conclusione e rilancio
Gli obiettivi di questa fase di un laboratorio sono:
(i) ripercorrere attraverso la narrazione le fasi di lavoro svolto per interpretarle e fissarle nella memoria;
(ii) verbalizzare i nuclei essenziali di conoscenza acquisita per fissarli nella memoria;
(iii) sollecitare connessioni con l’ambiente esterno al laboratorio in almeno tre direzioni: la famiglia e le relazioni amicali, la scuola, i luoghi di lavoro e di produzione. Per l’ultimo obiettivo, l’educatore ha pronta una lista di possibili espansioni da suggerire, che rispondano a domande del tipo: “pensate a quello che si fa in casa, oppure pensate a quello che fate con i vostri amici, potreste utilizzare le cose (identificando che cosa) che avete imparato oggi? Pensate alla scuola….”. Questa fase è fondamentale ed è condivisa con gli insegnati che svolgono un ruolo centrale.

Fase di valutazione
I laboratori prevedono tre rilevazioni di dati quando sono frequentati dalle classi della scuola secondaria (di primo e secondo grado) e due rilevazioni nel caso della scuola primaria e dell’infanzia.
Le rilevazioni, mediante questionario a risposte chiuse e aperte, sono relative al gradimento delle attività svolte nel laboratorio e ai comportamenti auto dichiarati da studenti e insegnanti accompagnatori.La compilazione avviene al termine della partecipazione al laboratorio mediante la compialzione di un form on line.
Una specifica rilevazione, riguardante la misurazione degli apprendimenti, con una tecnica “prima/dopo”, è condotta solo su classi campionate e si svolge in modo differenziato per ciascun laboratorio. L’obiettivo è di verificare le conoscenze degli studenti sui nuclei fondamentali di ciascun laboratorio.Gli insegnanti delle classi selezionate ricevono i questionari della rilevazione prima e dopo lo svolgimento dell’attività. I questionari sono compilati a scuola e inviati ai ricercatori.

Fase di addio/arrivedderci
La fase dell’addio/arrivederci serve per il distacco e la costruzione del ricordo.
In questa fase, gli insegnanti ricevono dall’educatore il materiale adatto e le indicazioni per costruire le espansioni e gli approfondimenti, con una richiesta di feedback a distanza di sei mesi circa. 


Di seguito si trovano, in ordine alfabetico, le connessioni alle procedure dei laboratori.