Gruppi

I laboratori che afferiscono ad un'area tematica sono a loro volta raggruppati in relazione a contenuti più omogenei.

L'area tematica "Artefatti, macchine e processi produttivi" comprende i seguineti gruppi di laboratori/ percorsi educativi

1) Materiali e prodotti

2) Fasi di lavorazione

3) Macchinari e robot

4) Storia delle macchine e macchine nella storia

L'area tematica "Lavoro" comprende i seguenti gruppi di laboratori/ percorsi educativi

1) Organizzazione del lavoro

2) Relazioni industriali

3) Storie di vita e di lavoro

4) Orientamento scolastico e professionale

L'area tematica "Sviluppo locale" comprende i seguenti gruppi di laboratori/ percorsi educativi

1) Distretti industriali e sistemi economici locali

2) Trasformazioni del territorio

 

Di seguito, in ordine alfabetico, si trova una breve introduzione ai singoli gruppi di laboratori/ percorsi educativi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fasi di lavorazione

Questo gruppo di laboratori è dedicato alle fasi di lavorazione di un processo produttivo. L’idea progettuale è fondata sulla convinzione che sia indispensabile introdurre in tutti i percorsi educativi, non solo in quelli secondari di secondo grado ad indirizzo industriale, la conoscenza di elementi essenziali quali

  • le caratteristiche generali, organizzative e tecnologiche della produzione industriale,
  • la divisione del lavoro all’interno delle imprese e tra le imprese,
  • lo sviluppo nel tempo delle tecnologie di produzione
  • i caratteri rilevanti delle mansioni, delle professioni e delle carriere
  • l’influenza dello sviluppo sul contenuto delle mansioni, delle professioni e delle carriere.

I laboratori sono costruiti sull’osservazione e la manipolazione di artefatti, macchinari e documenti, intesi come elementi facilitatori della conoscenza, e allo stesso tempo strumenti per affinare capacità e abilità pratiche, di organizzazione e di ordine.

Macchinari e robot

Questo gruppo di laboratori è dedicato ai macchinari e ai robot e promuovono la conoscenza dei meccanismi, delle macchine e degli impianti industriali, specie di quelli usati nell’industria meccanica. In particolare:

  • si sviluppano attività di costruzione di robot, scrittura di programmi software, collaudo e verifica.
  • si approfondiscono i caratteri dell’innovazione e dei cambiamenti intervenuti nel corso del tempo nelle macchine, con particolare attenzione ai processi che hanno reso possibile lo sviluppo di questi cambiamenti e la loro diffusione,

I macchinari, i prodotti e le procedure di produzione sono oggetto di studio nel contesto produttivo entro cui sono utilizzate e in relazione alle competenze delle persone che le usano. Il riferimento specifico è alle imprese industriali piccole e medie che operano nei distretti.

I laboratori che appartengono a questo gruppo sono:

Materiali e prodotti

Il gruppo di laboratori dedicato ai materiali, ai componenti e ai prodotti di metallo è costituito da esperienze di

  • manipolazione di artefatti, prodotti e scarti di lavorazione tipici dell’industria meccanica,
  • uso appropriato di attrezzi,
  • conoscenza di un linguaggio specifico usato all'interno di una comunità di pratiche,
  • conoscenza delle caratteristiche di un ambiente di lavoro industriale,
  • ascolto di storie di lavoro.

Organizzazione del lavoro

Questi laboratori sono concentrati sulle modalità di divisione e organizazzione del lavoro, con riferimento alle mutazioni intrevenute nel corso del tempo passando dalle prime menifatture all'industria moderna. Numerosi testi descrittivi sono integrati da immagini, filmati e storie di vita che permettono di considerare da vicino i progressi e i miglioramenti delle condizioni di lavoro. Si introducono i concetti di produttività e di costo del lavoro, di cui i giovani sentono sesso parlare nel dibattito contemporaneo.

Un altro tema, di cui si costruisce un'esperienza diretta e concreta attraverso un gioco di ruolo, è la collaborazione tra soggetti (imprese e persone) che hanno competenze differenti e che specilizzandosi si collocano in una rete che produce, vende e innova beni e servizi.

Orientamento scolastico e professionale

I laboratori di questo gruppo sono dedicati al supporto delle capacità di scelta dei percorsi scolastici (post scuola secondaria di primo grado, post obbligo di istruzione e post obbligo formativo/post diploma).

I laboratori, che hanno terminato la sperimentazione e che saranno pubblicati a breve, sono dedicati rispettivamente

  • agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, che terminano con l'esame di stato la loro esperienza scolastica
  • ai docenti della scuola secondaria di primo grado, che sono chiamati ad orientare le scelte degli studenti che terminano la scuola secondaria di primo grado.

Tutti i laboratori introducono una conoscenza delle condizioni economiche, sociali e tecnologiche, quindi dei fabbisogni di professionalità del mercato del lavoro, con riferimento al territorio della regione Emilia-Romagna.

L'idea progettuale comune è che le scelte scolastiche e professionali debbano potersi incardinare, quanto più possibile, su previsioni, aspirazioni e desideri connessi con l'inserimento in una carriera professionale concreta.

Relazioni industriali

Questi laboratori sono costruiti al fine di introdurre la conoscenza delle principali problematiche trattate nelle relazioni industriali. La metodologia del gioco di ruolo è adottata per affrontare tematiche di contrattazione collettiva, conflitto di lavoro, licenziamento individuale e collettivo, miglioramento delle condizioni di sicurezza sul luogo di lavoro.

I partecipanti sono stimolati a considerare le evoluzioni delle relazioni di lavoro e conoscono le principali differenze tra i paesi occidentali, i problemi connessi con l'apertura dei mercati e la globalizzazione.

I laboratori di questo gruppo non hanno terminato la fase di sperimentazione e sono presentati solo come idea progettuale.

Storia delle macchine e macchine nella storia

Questo gruppo di laboratori è dedicato alla storia delle macchine e alle macchine nella storia. Si intende promuovere

  • la conoscenza dello sviluppo tecnologico al fine di apprezzarne gli effetti positivi sulle condizioni di vita e di lavoro, studiarne gli effetti perversi e nocivi,
  • la conoscenza delle problematiche della sicurezza sul lavoro, delle norme sulla prevenzione degli infortuni e sulle responsabilità in caso di incidente.

Di questi laboratori sono disponibili l’idea progettuale, i materiali, i documenti e le procedure, ma le sperimentazioni sono troppo limitate per considerare conclusa la progettazione.

Storie di vita e di lavoro

I laboratori di questo gruppo sono concentrati sulle condizioni di vita delle persone e sulle differenti forme che possono assumere le carriere indivdiuali. L'idea progettuale è che sia indispensabile creare occasioni in cui le nuove generazioni conoscano le esperienze di vita e di lavoro di adulti e anziani, per sostenere le loro capacità di proiezione, scelta e valutazione delle opportunità.

Un particolare interesse riveste il laboratorio incentrato sulla conoscenza del dramma delle morti sul lavoro. Documenti e incontri con testimoni provilegiati costituiscono le fonti di informaizone messe a disposizione della riflessione guidata. L'obiettivo è sollevare interesse verso un problema sociale concreto e drammatico, che coinvolge profondamente la società.

I laboratori non hanno completato la fase di sperimentazione e restano al livello di idea progettuale.

Lavorare e vivere. Vivere per lavorare

Morire di lavoro

Metter su un'impresa

Sviluppo locale_Distretti industriali e sistemi economici locali

Il funzionamento di un distretto industriale è un oggetto complesso che richiede il contributo di più discipline e molteplici modlaità per raccogliere, analizzare e interpretare le informazioni.

I concetti di complessità, di concorrenza e di cooperazione, così come i caratteri dei processi di innovazione possono essere oggetto di metodologie di apprendimento attivo, contribuendo a costruire interpretazioni significative del contesto entro cui i giovani vivono, troppo spesso in modo disincantato e poco consapevole.

I laboratori di questo gruppo non hanno terminato la fase di sperimentazione e sono presentati solo come idea progettuale.

Trasformazioni del territorio

Questo gruppo di laboratori è dedicato allo studio specifico delle trasformazioni fisiche, culturali e istituzionali del territorio di riferimento.

Un solo laboratorio ha terminato la fase di sperimentazione. Oggetto dell'attività di apprendimento è lo sviluppo urbanistico della città di Modena e i principali passaggi che hanno caratterizzato i cambiamenti nel tempo. Nel laboratorio si acquisicono informazioni attraverso strumenti multimediali e si incontrano i principali giacimenti di documenti sui cambiamenti della città.