Procederura del laboratorio: Officine Aperte

Fase di avvio

Una discussione guidata consente di introdurre l’analisi, individuale e di gruppo, degli stereotipi sul lavoro. Tra i materiali del laboratorio si trova un testo che può essere letto e commentato per facilitare e organizzare le espressioni degli studenti. Questa fase ha una durata minima di mezz’ora e deve consentire di consolidare in ciascuno dei partecipanti la necessità di avere maggiori informazioni significative per perfezionare le proprie idee sul lavoro.

Sempre nella fase di avvio, occorre dedicare almeno una mezz’ora per fronteggiare i cali di attenzione dei partecipanti nel corso della visita allo stabilimento industriale. L’attenzione dei partecipanti potrebbe essere bassa perché la situazione in cui si trovano, specie gli studenti molto giovani e le ragazze, è abbastanza differente dal solito ed è difficile riconoscere un senso a ciò che si realizza, in un tempo che può essere anche di alcune ore. Ci sono rumori, si deve stare in piedi, occorre fare molta attenzione all’ambiente, non è sempre semplice udire con chiarezza ciò che la guida dice durante il percorso. Gli studenti partecipanti devono essere molto aiutati a trovare che cosa esattamente devono fare durante la visita. Essi devono essere aiutati ad osservare ciò che potranno vedere. Per questo occorre distribuire ed illustrare loro, nella fase preliminare, una scheda che descrive le caratteristiche principali dell’impresa che si visita, le caratteristiche dei reparti che si osserveranno, dei prodotti in lavorazione. In particolare è necessario invitare i partecipanti ad osservare con cura, anche mediante appunti:

  1. Il tipo di macchinari, che cosa fanno le persone che lavorano intorno alle macchine e le persone che non sono impegnate direttamente sui macchinari.
  2. I documenti che sono visibili sui tavoli e attaccati ai muri e alle macchine.
  3. Le differenze tra le aree/reparti che si attraversano per identificare che cosa avviene nelle differenti aree.
  4. I flussi di materiali e le relazioni che esistono tra ciò che si fa in un’area/reparto e ciò che si fa in un’altra area.

Fase centrale

La visita agli stabilimenti ha una durata variabile in relazione alla dimensione aziendale, alla complessità della organizzazione e alla disponibilità dei partner. Nonostante sia auspicabile che i docenti accompagnatori abbiano presentato agli studenti le sue caratteristiche salienti, è sempre opportuno concordare la realizzazione di un momento iniziale di presentazione, che precede l’avvio della visita vera e propria.

Durante la fase di presentazione iniziale, è opportuno che gli studenti che lo desiderano pongano domande agli interlocutori per essere sicuri di avere compreso le indicazioni e le informazioni che ricevono. Durante la visita, invece, potrebbe non essere possibile fermarsi e con agio porre domande agli addetti o agli accompagnatori.

Se ci sono le condizioni, la visita dovrebbe concludersi con un momento di incontro con gli accompagnatori in modo da affrontare domande e curiosità che non hanno trovato risposte nel percorso.

Fase di conclusione e rilancio

Dopo la visita, i partecipanti sono invitati a completare la griglia di osservazione con le informazioni che hanno ricevuto nella fase di presentazione, durante il percorso di visita e analizzando i materiali che sono stati consegnati dall’impresa stessa, oppure che sono reperibili nel sito internet dell’impresa.

I partecipanti, a coppie o individualmente, potranno ri-costruire, facendo affidamento alla loro memoria visiva, un grafico che mostra le aree/reparti che hanno visitato e le connette con frasi, frecce e altri simboli grafici per indicare come si muovono i materiali, quali operazioni si svolgono, che tipo di macchinari sono presenti. Questo grafico prende la forma di un lay out logico dei reparti. Non è la piantina dello stabilimento, ma colloca sul foglio figure geometriche (rettangoli, quadrati) che indicano le aree/reparti e le connessioni che sono state scoperte/illustrate nel corso della visita.

Il docente accompagnatore deve valorizzare questi lavori e consentire agli studenti di costruire una visione di insieme che dia senso alle singole posizioni lavorative che hanno potuto osservare.

Fase di valutazione

Questa fase si svolge in parte contemporanea con le altre, in parte segue a distanza di tempo. I docenti che accompagnano la classe osservano ciò che avviene durante la visita e rilevano il livello di attenzione individuale, la capacità di interazione dei singoli con le persone che accompagnano e con i pari.

La valutazione degli apprendimenti dell’intera attività è effettuata con gli studenti nella fase di conclusione, quando il docente guida l’analisi del processo e dei risultati ottenuti. Una valutazione delle prestazioni individuali può essere costruita con un test semi-strutturato. Tuttavia, le produzioni che gli studenti sono chiamati a realizzare prima, durante e dopo la visita costituiscono materiale ampiamente sufficiente per misurare gli apprendimenti.

Sia i docenti che gli studenti compilano un questionario di gradimento dell’attività e le persone che hanno accompagnato la visita sono intervistate per telefono.

Relazioni