Ferro, arnesi e macchinari

Tipologia

Laboratorio

Popolazione Target

4-7 anni, ultimo anno della scuola dell’infanzia e primo ciclo della scuola primaria

Idea progettuale

Questo laboratorio mira a fare riconoscere le differenze tra i materiali di cui sono fatti gli oggetti di uso comune. Si sperimentano le proprietà magnetiche del ferro, la pesantezza e la sensazione al tatto di oggetti di metalli differenti a differente stadio di lavorazione. I partecipanti osservano il lavoro al tornio e sperimentano direttamente il contatto con leve, manovelle e strumenti di taglio. Osservano e agiscono con il loro corpo le azioni di attrezzi comuni: cacciavite, cagna e martello. Usando oggetti di metallo producono figure fantastiche e le descrivono confrontandole tra gruppi. Durante il laboratorio i partecipanti ascoltano (e possono raccontare) storie di vita e di lavoro.

Obiettivi

Gli obiettivi sono:

  • Allenare il senso del tatto per riconoscere materiali diversi
  • Imparare a distinguere i materiali naturali da quelli artificiali
  • Attivare curiosità sul funzionamento di piccoli meccanismi e oggetti comuni di uso domestico, attraverso l’osservazione
  • Apprendere l’uso di attrezzi di uso comune: cacciavite, pinze, martello.
  • Osservare macchinari e saperne ricordare le caratteristiche
  • Osservare un operaio al lavoro e verificare la differenza tra prodotti e sottoprodotti
  • Costruire con materiali metallici rappresentazioni grafiche collettive
  • Ascoltare storie e trovare connessioni tra altri racconti ascoltati a scuola, in famiglia e in altri ambienti

Materiali e aspetti pratici

Questo laboratorio si realizza nel Museolaboratorio di Officina Emilia che dispone di materiali selezionati, catalogati ed esposti con finalità didattiche ed educative. I partecipanti hanno a disposizione parti, componenti e prodotti industriali fatti di metalli differenti, attrezzi e macchinari industriali che servono per lavorare i metalli. Hanno inoltre a disposizione lenti di ingrandimento, bilance, metri e calibri, calamite, punteruoli, carta e materiali da disegno e macchina fotografica. L’osservazione di macchinari in funzione richiede il rispetto delle norme di sicurezza tipiche degli ambienti di lavoro: distanza dalla macchina, guanti per toccare i metalli, protezioni per gli occhi. Una lista dei materiali e dei documenti necessari si trova nella pagina di approfondimento.

Approfondimenti ed espansioni

Questo laboratorio si inserisce in attività didattiche, usualmente programmate nelle classi della scuola primaria, per approfondire lo studio dei materiali, le proprietà fisiche dei materiali, la storia dei mestieri e delle occupazioni nella famiglia, al passaggio delle generazioni oppure nel cambiamento della residenza.

Storia dell'esperienza

Il laboratorio è stato sperimentato e validato per i bambini e le bambine tra i 4 e i 7 anni. La maggior parte delle ripetizioni ha coinvolto bambini del primo e del secondo anno delle scuole primarie, ma ci sono state significative e soddisfacenti sperimentazioni anche con i bambini di 4 e 5 anni della scuola dell’infanzia.

La descrizione delle Attività e la Galleria fotografica illustrano nel dettaglio il laboratorio.

Relazioni