OHYA MASAAKI

Permanent Power X, acquaforte – puntasecca, 26x53 cm, 1998, edizione in 50 copie.

read more

OHYA MASAAKI

A priori towane 06-2, acquaforte – puntasecca, 25x17 cm, 2006, edizione in 10 copie.

read more

Marco Mendeni

FOV02,

machinima, video edition of 5,

2012

read more

Marco Mendeni

Evolution life02, 2012 

(software screenshot on panel,

120x80cm)

read more

NATURE: BEYOND TIME AND SPACE

Ohya Masaaki - Theca Gallery Lugano

La mostra raccoglie un'attenta riflessione sulla natura e sulla vita, attraverso un'accurata selezione di opere provenienti dagli ultimi quindici anni di produzione dell'artista. L’esposizione si declina in tre sezioni che rispecchiano il processo di meditazione effettuato da Ohya Masaaki nella produzione delle sue opere, rispettivamente: l'osservazione, la riflessione e la coscienza.

OHYA MASAAKI

14_A Priori Towane 10-2

Masaaki Ohya è un artista giapponese specializzato nella tecnica dell’incisione e della scultura. Ha tenuto numerose mostre personali in Giappone e in Europa. Ha partecipato a mostre internazionali e ha ottenuto l’elogio di molti critici d’arte.

(UN)Real Life

(un)Real Life_locandina

UN)Real Life è una mostra virtuale realizzata con le opere di Marco Mendeni. L’artista si concentra sulle dicotomie reale-irreale e materiale-immateriale; infatti, Mendeni lavora principalmente con tecniche digitali e web appartenenti ad una dimensione immateriale (la maggior parte delle sue opere ha come elemento principale lo screenshot digitale) che trasforma in materiale riproducendole sulla superficie che più rispecchia la realtà e le città della società contemporanea: il cemento. La vita contemporanea è, quindi, caratterizzata da una continua relazione digital-web che isola l’individuo inserendolo in un limbo tra la realtà e l’irrealtà e l’artista vuole far riflettere creando una relazione tra gli spazi fittizi creati nel videogame e quelli reali, un confine tra reale e irreale che l'uomo di oggi è libero di varcare.

Marco Mendeni

Avatar DATA05 B, 3D

Marco Mendeni (Brescia, 1979), dopo aver studiato l’influenza degli universi videoludici nell’arte, sposta il suo interesse per i nuovi media sperimentando l’utilizzo delle nuove tecnologie comunicative e mediali in termini di nuove possibilità espressive. Il percorso formativo, tradizionale da una parte e legato alla scoperta di nuove forme di espressione dall’altra, lo spinge a ricercare un equilibrio possibile nella fusione di tutti quegli elementi che caratterizzano l’uno e l’altro aspetto della realtà. Questa ricerca è diventata con il tempo la sintesi del suo lavoro.